Archivi categoria: Eventi

Soriano pronta per la Fai marothon, domenica le visite guidate tra le rovine ed i musei

In 600 luoghi di tutta Italia, domenica 16 ottobre, si terrà la “ Fai marathon 2016”, la manifestazione con cadenza annuale che punta a valorizzare e a far conoscere città d’arte di grande importanza artistica e turistica.In Calabria, tra i cinque scelti dal Fai, figura Soriano Calabro, pronta, come sempre, a guidare i visitatori lungo un percorso fatto di storia, arte, archeologia, tradizione ed identità.I Visitatori potranno addentrarsi tra le rovine del complesso archeologico e monumentale di San Domenico, il MuMar, la Biblioteca calabrese, e gli altri musei in fase di allestimento, ossia quelli della ceramica medievale, delle stoffe e degli argenti, del terremoto.

link fai: http://faimarathon.it/luogo?id=89204

Annunci

Soriano Calabro: Corteo storico in onore di San Domenico

L’arrivo dei frati domenicani in Calabria ha segnato un profondo cambiamento nell’organizzazione religiosa, sociale e culturale di quasi tutta la regione,  a partire dal 1401, quando i cenobiti si insediarono stabilmente nella città di Catanzaro, e da qui, tramite padre Vincenzo da Catanzaro, a Soriano Calabro. Padre Vincenzo, infatti, ebbe in sogno un mandato divino: andare a Soriano Calabro per fondarvi un convento. Il frate realizzò questo nel 1510, e nel 1530, poi, avvenne il dono miracoloso: a fra Lorenzo da Grotteria fu consegnata, da tre misteriose donne (La Santa Vergine, Maria  Maddalena e Santa Caterina d’Alessandria) la bellissima e miracolosa tela achiropita di San Domenico.

1385807_1555147378053994_1649763384904261430_n

Radicato in questa magnifica storia ricchissima di culto e tradizione, dopo tanti secoli, domenica 9 novembre 2014, alle ore 10.30 sul corso trapezoidale di via Roma, in una splendida giornata di sole, il popolo sorianese ha accolto con entusiasmo la Confraternita di San Domenico in Soriano e la comunità di Castiglione del Lago (PG), che hanno partecipato alla celebrazione eucaristica in Santuario con il corteo storico del XVII secolo. Nella località umbra il Corteo rievoca ogni 7 di agosto (giorno antecedente la festività del Santo Patriarca Domenico di Guzmán) la processione che i duchi della Corgna, signori di Castiglione, indirono per ringraziare San Domenico dopo il miracolo della guarigione della duchessa Eleonora de Mendoza della Corgna (1638).

1506942_1555147738053958_6402469162276010150_n

In virtù di tale prodigio operato per intercessione di San Domenico attraverso la Santa Immagine di Soriano, i Duchi e la loro Corte, ogni anno, secondo una tradizione consolidatasi nel tempo, partendo dal Palazzo della Corgna si recano in corteo presso la Chiesa del Santo, per unirsi alla Processione di ringraziamento a cui il popolo partecipa con fede ed entusiasmo. Gli incappucciati della Confraternita di San Domenico, proprio come nel 1638, portano l’immagine del Santo per le vie del paese, effettuando una sosta nella piazzetta retrostante la Chiesa, dove gli ospiti vengono intrattenuti allegramente con canti, balli e giochi rinascimentali.

1526147_1555147361387329_6790453441910821372_n

L’evento rappresenta, in modo molto curato e rigoroso, un momento della storia di Castiglione, per il modo in cui lega questo bellissimo borgo sul Trasimeno a Soriano Calabro e alla sua Celeste Immagine, che da sempre dispensa miracoli e grazie in tutto il mondo. In breve: la contessa aveva una forma di tumore sconosciuto all’epoca. I trattamenti dei chirurghi del tempo, i quali applicavano bottoni roventi sulla carne incancrenita del braccio, non avevano sortito alcun effetto positivo.

10553449_1555147754720623_5901107738812680715_n

La contessa non perse però la speranza nella bontà divina e si affidò alla Santa Immagine di Soriano. Pregò con convinzione San Domenico al punto da cospargersi il braccio bendato e ormai destinato all’amputazione, per le caverne createsi all’interno della carne annerita che andava verso la putrefazione, con l’olio che ardeva davanti all’Immagine del Quadro miracoloso. L’indomani, quando i chirurghi tolsero le bende, si trovarono di fronte a un prodigio. La carne non era più annerita ma era diventata rosa, mentre all’interno stava crescendo la carne nuova. Il miracolo era compiuto e la donna non sapeva come ringraziare la santa Immagine di Soriano. Questo è il motivo che unisce questo bellissimo borgo sul Trasimeno a Soriano Calabro, che ha la fortuna di essere ancora oggi meta di fedeli provenienti da tutto il mondo per ringraziare il Santo di Caleruega che da questo piccolo centro ai piedi delle serre vibonesi continua a dispensare grazie e a operare prodigi.

10480221_1555147901387275_3604460109357290261_n

Alle 10 e trenta in punto è partito quindi  il corteo storico dei  duchi della Corgna, signori di Castiglione. La sfilata con gli abiti del XVII secolo ha incantato i sorianesi presenti sul corso trapezoidale di via Roma. Tutti hanno potuto ammirare pagi, armigeri e ovviamente i nobili signori di Castiglione devoti di san Domenico in Soriano. Uno scrosciante applauso è stato tributato a tutti i partecipanti che hanno recitato attivamente e con convinzione la loro parte, specie colei che ha recitato il ruolo della contessa Mendoza, miracolata da San Domenico. La spiegazione del miracolo davanti alla Santa Immagine di Soriano ha commosso la folla che gremiva la chiesa del santuario.

10644819_1555147278054004_3868038287762175877_n

L’applauso tributato dal popolo di Soriano che gremiva la chiesa del santuario è stato il segno che i sorianesi hanno accolto con gioia questa bellissima iniziativa che si è potuta realizzare grazie all’impegno di padre Procopio Giordano che da sempre spende la sua vita per la causa domenicana. Il sogno e l’augurio manifestato da padre Giordano e dal priore della confraternita di Castiglione è poter ritrovarsi a Soriano il prossimo 14 e 15 di settembre per la festa della Calata del Quadro. I Sorianesi, affezionatissimi al frate originario di Guardavalle, ma ormai sorianese di adozione, aspetteranno certamente di vivere questo nuovo incontro all’insegna della fratellanza e del sodalizio che li unisce al Santo Patriarca Domenico. Al termine della messa il corteo si è nuovamente snodato in visita verso le Magnifiche Rovine tra applausi e foto di reporter di tv private e scatti di tanti ragazzi curiosi e felici di immortalare i protagonisti del corteo. La figura di San Domenico ha reso Soriano famoso nel mondo. Non a caso come scrive Jansen: «Il corpo di San Domenico riposa a bologna, ma il suo spirito è a Soriano».

10406411_1555147854720613_8142373134531534698_n

articolo di anna rotundo

riferimenti: http://www.zenit.org/it/articles/soriano-calabro-corteo-storico-in-onore-di-san-domenico

foto: Emanuela Varì

1526911_1555147308054001_2929376176678247472_n     10696154_1555147464720652_8845053091679447823_n

DOTT. PIER GIOVANNI GUZZO, GIA’ SOPRINTENDENTE DI NAPOLI E POMPEI VISITA I RUDERI DELL’ANTICO CONVENTO DI SAN DOMENICO A SORIANO CALABRO

Il DOTT. PIER GIOVANNI GUZZO, GIA’ SOPRINTENDENTE DI NAPOLI E POMPEI VISITA I RUDERI DELL’ANTICO CONVENTO DI SAN DOMENICO A SORIANO CALABRO

In occasione della Presentazione Letteraria di “NORBA-CONVERSANO Archeologia e storia della città e del territorio” di Angela Ciancio e Vito L’Abbate, Apulia web TV intervista il Dott. Pier Giovanni Guzzo già Soprintendente Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei: COME POSSONO CONVIVERE I RESTI DEL PASSATO CON LA MODERNITA’?

 

 

 

(nella foto: Il DOTT. PIER GIOVANNI GUZZO visita l’ abside dell’antica Chiesa di San Domenico)

Pier Giovanni Guzzo_soprintendente di Pompei.

Biblioteca ordine degli avvocati “M.Arnoni” – Presentazione libro: Francesco Guicciardini tra scienza etica e politica

Immagine

 

Previsto per venerdì Venerdi 27 giugno 2014, a partire dalle  ore 10:00 presso la Biblioteca “M.Arnoni” – Tribunale di Cosenza, la tavola rotonda che avrà come oggetto di discussione la presentazione del libro:  Francesco Guicciardini tra scienza etica e politica di  Martino Michele Battaglia. Introduce e coordina i lavori l’Avvocato Filomena Falsetta (presidente unione avvocati di Cosenza); relazionano Prof. Giuseppe Rando, Ordinario di lingua e letteratura italiana – Dipartimento di Civiltà antiche e moderne dell’ Universita degli studi di Messina.

All’evento interverranno L’On. Mario Caligiuri, assessore regionale alla cultura; la Dottoressa Bruna Larosa, giornalista;Dott. Walter Pellegrino, editore, concluderà i lavori Martino Michele Battaglia autore del libro:  Francesco Guicciardini tra scienza etica e politica.

10297586_463871587089929_717592786432717245_n 10384747_463872380423183_3195667938167840834_n 10425184_463871857089902_1154193426658032127_n 10432482_463871930423228_2742452093955200360_n 10433834_463872723756482_5934707636787708141_n 10494735_463871740423247_2309917913517117150_n

8 giugno 2014 – giornata ecologica

giornata_ecologicagiornata_ecologica_01giornata_ecologica_02giornata_ecologica_03giornata_ecologica_04giornata_ecologica_05giornata_ecologica_06Immagine

8 giugno 2014 Soriano è…cologia!
La giornata ecologica avrà inizio al termine del “Memorial Day” manifestazione organizzata dal S.A.P. per celebrare tutte le vittime del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità. Alle ore 8:30 partirà un Giro Ciclistico da San Costantino che prevede come ultima tappa Soriano, ad accogliere il “corteo” ci saranno il sindaco di Soriano Francesco Bartone ed i ragazzi di “Soriano è”, seguirà un breve momento di riflessione in via Roma.
Successivamente si darà inizio alla Giornata ecologica. Vi aspettiamo numerosi, dalle ore 10:00 è prevista l’iscrizione dei bambini/ragazzi alla manifestazione presso il nostro stand che troverete in piazza!